GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2008

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2008

Il 27 e il 28 settembre 2008 l’Italia partecipa alle Giornate Europee del Patrimonio con lo slogan: "Le grandi strade della cultura: viaggio tra i tesori d'Italia" .
Per due giorni l’Italia si trasformerà in un grande teatro aperto gratuitamente a tutti,dove centinaia di palcoscenici, sparsi in ogni regione, metteranno inscena, la bellezza, la storia e la cultura del nostro paese. Una festache si traduce in molteplici modi: aperture di luoghi d’arte, presentazione di restauri e lavori in corso, percorsi naturalistici e storici, convegni di approfondimento, concerti, spettacoli, proiezioni cinematografiche, itinerari gastronomici e soprattutto iniziative nell’ambito della didattica.

Le Giornate Europee del Patrimonio sono state istituite ufficialmente nel 1991, quando i Ministri della Cultura del Consiglio d’Europa decisero di estendere a tutta l’Europale “giornate a porte aperte”, inaugurate in Francia nel 1984. Le Giornate,volute per valorizzare il patrimonio culturale e paesaggistico, per sviluppare nei cittadini europei la consapevolezza delle proprie radici comuni, sono un’occasione per condividere la straordinaria ricchezza del continente in cui viviamo e per imparare a conoscere ciò che è fonte di storia e identità: un’opportunità di sviluppo e creatività, nella convinzione che ogni esperienza genera passione e rispetto perciò che si conosce.
L’Italia partecipa alle Giornate dal 1995 e ogni anno dedica all’iniziativa l’ultimo sabato e domenica del mese di settembre. Da dodici anni quindi, le Giornate sonodiventate un evento sempre più atteso dal pubblico italiano, con unprogramma che si è andato arricchendo nel tempo, grazie al numerodeiluoghi aperti e visitabili gratuitamente.

L'ARCHIVIO DI STATO DI PALERMO partecipa all’iniziativa con la manifestazione "L'ARCHIVIO APRE LE PORTE" rimanendo aperto sabato 27 dalle ore 18.00 alle ore 23.00 e domenica 28 dalle ore 9.00 alle ore 13.00. Saràpossibile visitare la sede della "Gancia", ammirare l'Oratorio barocco,mirabilmente decorato da stucchi di scuola serpottesca, ed il cortiled'ingresso, oltre ad apprezzare una esposizione di documenti allestita presso la sala barocca.

La carta dei Servizi
Modulo reclamo
Modulo richiesta riproduzione con mezzi propri

Copyright © 2017 Archivio di Stato di Palermo | Codice IPA: 9DFQIL | Codice Fiscale: 80033190820

Scroll To Top