Palermo e Genova: commerciare e convivere. Testimonianze documentarie secc. XIII-XVIII

Palermo e Genova: commerciare e convivere. Testimonianze documentarie secc. XIII-XVIII

La vivace presenza della “nazione” genovese, così come dei catalani, napoletani, veneti e lucchesi, ha lasciato una traccia visibile e memorabile nella crescita della città di Palermo. L’esposizione all’Archivio di Stato attraversa l’epoca medievale e quella moderna e permette di gettare uno sguardo panoramico sulla città in quanto sede di affari e capace di attirare forti investimenti grazie anche all’attività di grossi banchieri e investitori “esteri”, favoriti dalle autorità regnanti con la concessione di immunità e privilegi. Una presenza che si intreccia con le vicende politiche e familiari della città, ma che segna anche profondamente il tessuto urbano, con significativi interventi edilizi e modifiche strumentali all’attività esercitata o al ruolo sociale raggiunto. Dal piano della Loggia al culto di San Giorgio, dall’edificazione della chiesa intitolata al santo protettore della comunità genovese alla toponomastica, le tracce di quella “nazione” estera a Palermo sono tante. La mostra vuole testimoniare, attraverso la documentazione tratta dagli organi istituzionali, come il Protonotaro del Regno, la Real Cancelleria, Il Tribunale del Real Patrimonio, la Conservatoria, ma anche dalla ricchissima documentazione notarile, tale presenza, evocando grandi personaggi, luoghi e documenti delle attività intraprese e del prestigioso consenso che si trasferisce alla sfera politica fino a raggiungere l’apice del governo della Sicilia

Dal 10 al 26 ottobre 2014
il venerdì dalle 9.00 sino alle 18.00
il sabato e la domenica dalle 9.00 sino alle 19.30
in entrambe le sedi dell'Archivio di Stato di Palermo
Sede Catena - Corso Vittorio Emanuele 31
Sede Gancia - Primo cortile Gancia

Copyright © 2017 Archivio di Stato di Palermo | Codice IPA: 9DFQIL | Codice Fiscale: 80033190820

Scroll To Top